Filo interdentale o idropulsore? Chi non tollera il primo può provare il secondo

Chi prende sul serio l’igiene orale, come dovrebbe essere, sa quanto possa essere utile abbinare all’uso del solito spazzolino l’impiego del filo interdentale per liberare gli interstizi dentali da eventuali particelle di cibo. Ma ci sono casi in cui non si può (o non si vuole) usare il filo interdentale, fra i casi di impossibilità si possono citare soggetti che portano impianti di ortodonzia o chi soffre di problemi gengivali, ma sono molti anche quelli che proprio non lo sopportano. Che fare, allora? Per fortuna, oggi c’è l’idropulsore, uno strumento senza particolari controindicazioni, che può essere usato indistintamente da tutti, basando il suo funzionamento su un potente getto idrico indirizzato sui denti.

A differenza del filo interdentale, che in alcuni soggetti può creare fastidio se non addirittura intolleranza, il getto idrico va bene per tutti e considerata la qualità degli ultimi idropulsori vince anche in pulizia e resa finale. Fra i prodotti più versatili ed efficienti, si trovano in commercio idropulsori dotati di ben 10 diverse impostazioni di pressione variabile, che danno la possibilità di scegliere il giusto grado di intensità a seconda delle proprie esigenze di pulizia dentale nel rispetto delle gengive. Non è un mistero che il filo interdentale non piaccia a molti, soprattutto a chi ha gengive soggette a sanguinamento. Inoltre è duro e scomodo da usare, tant’è che è una minoranza a farne uso. Per loro c’è ora l’idropulsore, per quanto i dentisti consiglino di usarli entrambi.

Laddove ciò non sia possibile, un buon idropulsore sarà in grado di supplire alla mancanza del filo mantenendo comunque denti puliti e una bocca igienizzata, senza alcun fastidio e senza le problematiche che potrebbero derivare dall’uso del filo interdentale in chi soffre di gengiviti o porta l’apparecchio ortodontico. Ma perché il filo interdentale è così ‘antipatico’ a molti? Intanto, sono tanti a lamentare il fatto che fa male alle gengive e si blocca spesso fra i denti richiedendo troppo tempo per la pulizia dentale, c’è anche chi lo trova complicato da usare o, peggio, lo usa male vanificando di fatto i suoi effetti. Per fortuna, queste problematiche sono facilmente risolvibili con l’uso dell’idropulsore, in grado di rendere la pulizia dentale più celere e rispettosa di denti e bocca.